Home News 19 dicembre 2007

19 dicembre 2007

0
36

“Ogni volta che un generale viene colto con le mani in pasta a fare pasticci e viene rimosso, si vendica facendo il deputato o il senatore dell’estrema destra” Dice Federico Orlando su Europa (19 dicembre) Ma a fare pasticci non era stato trovato Visco, mentre Speciale era così “non pasticciante” che sulle prime il governo propose di mandarlo al Consiglio di Stato?

“La Chiesa faceva le sue debite pressioni, lo Stato laico si comportava da Stato laico” Dice Furio Colombo sull’Unità (19 dicembre) E c’erano le mezze stagioni e i treni arrivavano in orario?

“Quando Luigi Pintor, Lucio Magri e Aldo Natoli, Luciana Castellina e noi con loro facemmo il ’68, non è che pensassimo alla presa del Palazzo d’Inverno” Dice Rossana Rossanda sul Manifesto (19 dicembre) Si sa che a quelli del Manifesto, per quanto rivoluzionari, dell’inverno più che i Palazzi interessavano le candide nevi da solcare intrepidamente: specialmente a Magri con la sua leggendaria abbronzatura da sciatore

“Il problema è tener su questo governo che non è granché ma che comunque fa meno schifo della sua maggioranza” Dice Clemente Mastella al Corriere della Sera (19 dicembre) Nella gara a chi fa meno schifo, il governo, se vince sulla sua maggioranza, lo fa proprio sul filo di lana

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here