Acerra. Autista lascia il bus in sosta e torna a casa per cena, denunciato

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Acerra. Autista lascia il bus in sosta e torna a casa per cena, denunciato

23 Settembre 2009

Si è giustificato dicendo di essere salito un attimo a casa perché aveva bisogno della toilette, l’autista del Ctp (Consorzio trasporti pubblici) che ha lasciato l’autobus in sosta, con motore acceso e porte aperte, per salire a casa sua in via Regina Sibilia, ad Acerra (Napoli).

L’uomo, invece, era sotto osservazione già da tempo, in quanto gli utenti del consorzio di trasporti pubblici avevano segnalato ai militari il continuo salto di corse nella cittadina partenopea. I disagi subiti, soprattutto nelle ore serali, hanno spinto diversi cittadini a rivolgersi alle forze dell’ordine, nella speranza di un ripristino delle corse.

Ai carabinieri che lo hanno trovato seduto a tavola in attesa della cena, l’uomo ha detto di essere salito giusto pochi attimi prima, perché aveva "necessità impellenti", e siccome si trovava nei pressi di casa, ha deciso di fare una sosta al volo. Una giustificazione che non è servita ad evitargli le denunce per interruzione di pubblico servizio, peculato e truffa aggravata.