Afghanistan: 100 talebani uccisi in un raid

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Afghanistan: 100 talebani uccisi in un raid

04 Agosto 2007

Il governo afghano ha reso nota l’uccisione di almeno cento guerriglieri talebani durante un raid aereo nel sud del paese, non si hanno ancora notizie di morti tra i civili.

Il Generale Mohammad Zahir Azimi, ha smentito categoricamente le voci che parlavano di alcuni decessi tra la gente comune, nel corso del raid aereo di giovedì nella provincia di Helmand. Azimi ha aggiunto poi che, nonostante il numero preciso dei morti talebani non fosse stato ancora reso noto, il conteggio delle vittime dovrebbe essere molto pesante per gli insorti, secondo quanto il Generale afghano ha riferito ai cronisti nel corso di una conferenza a Kabul.

Alcuni fonti mediche hanno riferito che almeno 40 civili si sono fatti medicare nel corso della giornata di venerdì all’ospedale di Lashkar Gah, ma si tratterebbe appunto di civili. A chi gli contestava la sicurezza di poter distinguere tra i civili e i guerriglieri talebani, il Generale Azimi ha risposto che l’area in questione era stata tenuta sotto sorveglianza per circa 24 ore prima dell’attacco aereo e che, dalle immagini in loro possesso non c’era traccia di donne e bambini, elementi essenziali nella distinzione di un gruppo di civili da un manipolo di insorti.