Home News Afghanistan. 6 civili morti nell’Helmand per l’esplosione di un ordigno

Afghanistan. 6 civili morti nell’Helmand per l’esplosione di un ordigno

0
1

Sei civili afghani sono morti e altri quattro sono rimasti feriti per l'esplosione di un ordigno rudimentale controllato a distanza nel distretto di Lashkar Gah, nella provincia di Helmand, nel sud dell'Afghanistan. È quanto si apprende da una nota Isaf.

Secondo le prime informazioni, l'auto a bordo della quale si trovavano le vittime, colpita dall'esplosione della bomba, viaggiava dietro all'ultimo mezzo di un convoglio delle Forze internazionali di assistenza alla sicurezza (Isaf). Dopo l'esplosione è intervenuto un elicottero per il trasporto dei feriti in ospedale, che è stato fatto oggetto di colpi d'arma da fuoco.

"È un altro esempio - ha commentato il colonnello William Maxwell, capo dell'Isaf Joint Command Combined Joint Operations Center - di uccisioni indiscriminate e menomazioni di civili da parte degli insorti".

La scorsa settimana, secondo Isaf, gli insorti attivi in Afghanistan hanno ucciso 38 civili e hanno provocato il ferimento di altre 84 persone. Quindici civili sono morti in attacchi con ordigni esplosivi improvvisati (Ied). Sempre la scorsa settimana, i militari di Isaf hanno individuato e distrutto circa 146 Ied. La notizia arriva nel giorno in cui l'osservatorio indipendente 'Afghan Rights Monitor' (Arm) ha denunciato un peggioramento delle condizioni di sicurezza in Afghanistan, sottolineando come a farne le spese siano soprattutto i civili. Dal primo gennaio al 30 giugno scorso nel Paese, secondo l' "Arm", sono morti almeno 1.074 civili e oltre 1.500 sono rimasti feriti.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here