Afghanistan, autopsia su ingegnere tedesco

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Afghanistan, autopsia su ingegnere tedesco

02 Agosto 2007

L’autopsia eseguita a Colonia, in Germania, sul cadavere
dell’ingegnere tedesco rapito in Afghanistan dai talebani e ritrovato morto
alcuni giorni fa, conferma che a causare il decesso è stato uno sparo alla
nuca.

L’ingegnere soffriva di problemi di circolazione perciò si
pensava che fosse morto a causa di un infarto. Ma il rapporto medico-legale ha
spiegato che, sebbene sia intervenuto un collasso circolatorio, questo non ha
provocato la morte dell’uomo. Dopo la morte altri quattro proiettili hanno
crivellato il corpo dell’uomo.

Il collega, l’altro ostaggio tedesco, è ancora nelle mani
dei rapitori ed è apparso in un video trasmesso dall’emittente Al- Jazeera,
circondato da uomini armati dal volto coperto.