Afghanistan. Raid a Farah dopo agguato, morti 50 talebani e 10 soldati

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Afghanistan. Raid a Farah dopo agguato, morti 50 talebani e 10 soldati

13 Settembre 2009

Circa 50 talebani sono morti in un raid aereo della forza internazionale nel distretto di Bala Bulok, nella provincia di Farah, dopo che in un agguato contro un convoglio del World Food Program (WFP) erano stati uccisi sette soldati afghani e tre americani, di scorta agli aiuti.

Le forze della coalizione hanno quindi chiesto il sostegno delle forze aeree che hanno lanciato un raid. Il bilancio delle vittime del raid è stato reso noto sia dal governatore della provincia, Ruh-ul-Amin.

Negli scontri che ieri sono durati ore, sono morte anche una donna e una ragazzina, quando un ordigno lanciato nel raid delle forze della coalizione ha colpito la loro casa, ha denunciato il portavoce della polizia afghana, Raouf Ahmadi.