Alfano: “Stiamo lavorando a ponderata riforma della Costituzione”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Alfano: “Stiamo lavorando a ponderata riforma della Costituzione”

20 Ottobre 2010

"Stiamo lavorando a una riforma della Costituzione che va scritta con la dovuta ponderatezza e noi crediamo di poter portare a compimento un buon lavoro che abbia come scopo quello di rendere più giusto il processo italiano, più funzionante la giustizia, più garantiti i cittadini, autonomi e indipendenti i magistrati giudicanti e inquirenti". Lo ha detto il ministro della Giustizia Angelino Alfano, parlando a Catania del lodo costituzionale che porta il suo nome.

"La nostra riforma della giustizia non avrà nessuna istanza di ritorsione nei confronti della magistratura come la sinistra afferma pregiudizievolmente" ha proseguito il ministro della Giustizia riguardo al Lodo Alfano.

"Noi ribadiremo e se possibile rafforzeremo – ha concluso – l’autonomia e indipendenza della magistratura, sia inquirente che giudicante, in un quadro di maggiore efficienza del sistema, di maggiore effettiva parità tra accusa e difesa e di un contesto in cui a un organo più indipendente e meno corporativo non legato ai giochi di corrente interni della magistratura potrà essere esercitata la giustizia disciplinare".