Home 2007

Mondo

BIO

Articoli

In Iran cresce il fronte anti-Ahmadinejad

0
Il governo estremista di Mahmoud Ahmadinejad rischia di essere travolto dalla difficile situazione economica che affligge l’Iran, ormai stretto in una morsa di inflazione, disoccupazione, sussid

Da Chirac a Sarkozy, il passaggio del testimone

0
Il 16 maggio Jacques Chirac ha accolto all’Eliseo il nuovo Presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, al quale ha trasmesso la carica. In seguito, il nuovo Presidente si è recato

Ecco dove Ibrahim ha ragione e dove sbaglia

0
Raymond Ibrahim ha ragione a sostenere che l’Islam radicale e jihadista è immenso e che il suo fanatismo è come un ventre sempre gravido; ha ragione a dire che non ci sono limiti, oggi, alla s

Quale Libia dopo Gheddafi?

1
Intervista a Alison Pargeterdi Bernd Bergmann“Il colonello sta benissimo”. Così il regime di Tripoli ha risposto alla notizia rilasciata il 14 maggio dal

La “war on terror” americana può ancora vincere

3
Intervista a Carlo Jean Il Medio Oriente e la guerra al terrorismo, le relazioni transatlantiche e il futuro dell’Europa, la Turchia e il ruolo internazi

Come battere l’Hydra dell’islam radicale

0
di Raymond Ibrahim Il leader di al-Qaida in Iraq, Abu Hamza al-Masri, è morto? Le autorità irachene hanno appena proclama

Un mostro che non muore

0
Il  sondaggio della Anti- Defamation League sulla percezione dei cittadini europei verso Israele rivela molti nuovi elementi di interesse di comparazione, ma al fondo ci dice una cosa che già

Anche per l’Italia sono sempre i soliti ebrei

0
In Europa cresce l’anti-semitismo e l’ostilità verso lo stato d’Israele. E l’Italia è sempre in pole position tra i paesi che nutrono pregiudizi. Almeno a leggere i risultati di un son

A Varsavia il “parlamento” pro-family

0
Nel centro direzionale della capitale polacca svetta l’edificio più alto di tutto il paese, 230 metri e 68 centimetri che però piazzano la struttura solo al 164° posto nella graduatoria mon

Prospettive per il Regno Unito del dopo Blair

0
L’annuncio delle prossime dimissioni di Tony Blair dalla guida del Partito laburista e dalla guida del governo avviene senza sorprese dato che la decisione era già stata presa nel settembre 2006

NEWS