Home News At&t molla, e Prodi si augura che l’impresa resti italiana

At&t molla, e Prodi si augura che l’impresa resti italiana

0
1

Dopo l'annuncio dell'americana At&t di ritirare l'offerta su Telecom per ambiguità regolatoria, molto probabilmente derivante dall'inaffidabilità con cui chi governa applica certe regole, il premier Romano Prodi si augura "che almeno un'impresa di telecomunicazioni resti in mani italiane".
Il presidente del Consiglio è certo che "la partita Telecom sia ancora tutta da giocare e passerà del tempo. In campo scenderanno più protagonisti. Si andrà verso raggruppamenti di imprese europee. E' chiaro -sottolinea Prodi- che si va formando una concentrazione a livello europeo progressiva. Le fusioni che ci sono state nel settore delle comunicazioni dimostrano che si va verso un mercato europeo. In linea di massima credo che andremo verso raggruppamenti di imprese europee. Quindi, è probabile che questo diventi anche un elemento positivo per avere più influenza nella capacità decisionale. Ma ripeto, è ancora tutto da decidere, ci sono vari protagonisti in gioco europei e non: europei, egiziani, asiatici. Il mercato ha una sua ampiezza mondiale".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here