Home 2010

Claudio Pagliara

BIO

Articoli

Visita a Gerusalemme

Berlusconi seppelisce l’equidistanza dalemiana e punta il dito contro l’Iran

1
Gerusalemme. Berlusconi schiera l’Italia, senza se e senza ma, nella cruciale partita del nucleare iraniano, destinata a dominare l’agenda diplomatica internazionale nelle prossime sett

l'Orientale

Il viaggio di Berlusconi in Israele segna il ritorno dell’Europa in Medio Oriente

1
Gerusalemme. Mezzo Likud e’ in rivolta, confida con un sorriso una ben accreditata  fonte diplomatica.  Gli esponenti della destra del partito di Benjamin Netanyahu non hanno gradit

L'Orientale

L’Egitto alza il “muro di Gaza” ma Hamas continua a sparare su Israele

2
Gerusalemme. George Mitchell è già da quasi un anno l’inviato di Obama in Medio Oriente, ma sembra refrattario a far tesoro dell’esperienza acquisita. La settiman

L'Orientale

L’Europa risponde con intransigenza al pragmatismo di Netanyahu

4
Gerusalemme. Netanyahu confessa di essere combattuto tra il dovere di riportare a casa Gilad Shalit e quello di difendere gli israeliani da futuri attacchi. Il premier ammette il dilemma che lo tor

Netanyahu in difficoltà (per colpa nostra)

Gli insediamenti sono il punto più basso dei rapporti fra Europa e Israele

2
Gerusalemme. Che autogol per la residua credibilità europea in politica estera! Benjamin Netanyahu annuncia il congelamento degli insediamenti per 10 mesi. E la presidenza svedese dell&rsquo

Dopo il vertice trilaterale di New York

Per gli Usa il problema non sono gli insediamenti di Israele ma l’Iran

0
Gerusalemme. C’era una volta la diplomazia dei sorrisi, quella che mascherava gli insuccessi, trasformava un inutile summit in un evento mediaticamente spendibile. Persino questo gesto futile

L'incontro a Washington

Facce tirate e pochi sorrisi, ma Obama spera nel pragmatismo di Netanyahu

2
Resta solo da capire cosa Netanyahu e Obama si siano detti nella lunghissima ora e mezzo di colloqui privati, senza la presenza neppure dei più strettissimi collaboratori.

Il potere logora chi non ce l'ha

La scelta di Barak è la Waterloo dei laburisti ma un bene per Israele

4
Il potere logora chi non ce l’ha. Chissà se Ehud Barak aveva in mente questa caustica espressione quando è sali

La squadra di Netanyahu

“All’inferno Mubarak”: è Avigdor Lieberman il Bossi israeliano

0
Gerusalemme. “Siamo pronti a dimenticare le dichiarazioni passate e a guardare avanti”. Così l’ambasciatore egiziano in Israele, Yasser Rida, ad un parlamentare del Likud,

Il fattore Iran

Netanyahu vuole governare senza veti e fare la pace senza tabù

0
Gerusalemme. La strada verso un governo di unità nazionale rischia di trasformarsi in un vicolo senza uscita. I margini si fanno sempre più stretti.

NEWS