Bangladesh: ciclone tropicale, 500 morti 650.000 sfollati

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Bangladesh: ciclone tropicale, 500 morti 650.000 sfollati

16 Novembre 2007

Un potente ciclone tropicale ha imperversato ieri nel Bangladesh uccidendo almeno 242 persone e devastando molte abitazioni, il bilancio delle vittime e dei feriti è ancora destinato a crescere.

“Il bilancio è di 169 morti”- ha detto alla CNN Nabiha Chowdhury , della Federazione della Croce Rossa Internazionale – “ci saranno altri aggiornamenti, non sappiamo se tale bilancio è destinato a crescere ancora, ci aggiornano di continuo”.

Ma Nahid Sultana, un ufficiale adetto al controllo dei tifoni di Dhaka ha invece riferito alla Ap di almeno 242 morti”. Mentre le ultime notizie della CNN parlano di almeno 500 morti. 

Il ciclone “Sidr” era costituito da venti che andavano a circa 210 km/h. Ha abbattuto alberi, raso al suolo abitazioni, divelto capannoni industriali. Sempre secondo Chowdhury, almeno 600.000 persone sono state costrette ad evacuare la zona, senza contare che in quell’area c’erano molti turisti, si può stimare che i residenti della costa colpita dalle intemperie siano almeno 2 milioni.

Secondo i meteorologi, che lo hanno classificato un “categoria 4”, il ciclone Sidr avrebbe colpito l’area attorno alle 9.45 di ieri mattina, prima del previsto. Una volta colpita la terra la sua energia ha iniziato a diminuire ma è stata comunque sufficiente per provocare piogge torrenziali e smottamenti. Sidr ha anche causato numerosi blackout elettrici e l’interruzione delle linee telefoniche, rendendo più difficili le operazioni di salvataggio.

Le caratteristiche geologiche della regione del Bangladesh, caratterizzata dal basso livello delle sue terre rispetto al mare e da villaggi piccoli e isolati, la rendono estremamente suscettibile a questo tipo di tempeste. Il governo locale ha già vietato alle imbarcazioni di ogni tipo di prendere il mare, mentre l’ambasciata americana ha intimato i turisti di stare attenti e non avventurarsi in giro.