Bari. Spara contro i ladri in casa da dietro la porta, morto un bandito

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Bari. Spara contro i ladri in casa da dietro la porta, morto un bandito

27 Settembre 2009

Si è accorto che tre ladri si erano introdotti nella sua villa e, dall’interno della camera da letto, ha esploso alcuni colpi di pistola che hanno attraversato la porta, uccidendo uno dei banditi. È successo stanotte a Noicattaro, in provincia di Bari. I tre ladri-rapinatori sono riusciti a fuggire. Ma evidentemente uno di loro era in gravi condizioni tanto da costringere gli altri due a recarsi all’ospedale San Paolo. Qui lo hanno abbandonato davanti al Pronto Soccorso.

Luigi Bartoli, 45 anni, di Bari, con piccoli precedenti per reati contro il patrimonio, era già morto. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari e dalla Compagnia di Triggiano, i tre, coperti da passamontagna, sono entrati nella villa dell’imprenditore, attigua alla sede dell’azienda, forse pensando che non ci fosse nessuno. A un certo punto l’uomo, che era in camera da letto con la sua compagna, si è asserragliato nella stanza chiudendosi a chiave.

I ladri, invece, di accontenarsi di quello che eventualmente potevano trovare nelle altre stanze, hanno cercato di sfondare la porta al grido di "Apri bastardo". Dall’altra parte l’uomo ha preso la sua pistola, detenuta regolarmente, e ha sparato. Probabilmente i malviventi ritenevano che nella camera da letto ci fosse una cassaforte.

Sulla vicenda stanno eseguendo le indagini i carabinieri della compagnia di Triggiano e del comando provinciale dei carabinieri di Bari.