Home News Bari. Ucciso un sacerdote nelle campagne, forse errore di un cacciatore

Bari. Ucciso un sacerdote nelle campagne, forse errore di un cacciatore

0
48

Un sacerdote di 55 anni, originario di Belluno, è stato trovato morto questa mattina nelle compagne di Altamura, in provincia di Bari, ucciso da un colpo d'arma da fuoco che lo ha colpito all'addome. Il religioso si trovava lì per un ritiro spirituale insieme a circa 20 giovani e adulti, che pernottavano nelle campagne, dormendo nei sacchi a pelo. Il corpo è stato trovato in campagna, a 10 minuti dalla città. Sull'episodio indagano i Carabinieri che stanno ascoltando i partecipando al raduno.

Il bossolo di un fucile da caccia, calibro 30.06, è stato recuperato a circa 28 metri dal luogo in cui stamane è stato ritrovato il corpo di don Francesco Cassol. In un primo tempo il bossolo ritrovato era stato indicato come appartenente a un'arma da guerra. Tra le ipotesi che gli inquirenti stanno considerando c'è proprio quella dell'errore da parte di un cacciatore che la notte scorsa potrebbe aver scambiato l'uomo, che dormiva in aperta campagna insieme agli altri partecipanti al raduno, per un animale, probabilmente per un cinghiale. Il fucile di quel calibro viene usato solitamente per la caccia ai cinghiali. Un movimento brusco potrebbe essere stato scambiato per quello di un animale.

Gli inquirenti stanno ascoltando sia i partecipanti al raduno che i proprietari dei terreni confinanti con quello nel quale è avvenuto il delitto. Si tende ad escludere, tuttavia, che tra le cause ci sia la reazione proprio di uno dei proprietari poichè, secondo quanto si apprende da fonti inquirenti, in quelle zone non era la prima volta che, nel mese di agosto e per cinque o sei giorni consecutivi, si svolgevano raduni spirituali. In precedenza quello stesso gruppo religioso non aveva avuto problemi con nessuno. Lo stesso don Cassol per il quinto anno consecutivo si recava nella zona. Inoltre i carabinieri del comando provinciale di Bari e della compagnia di Altamura non hanno raccolto lamentele tra i proprietari su possibili danneggiamenti di campi o ai pascoli anche perchè il terreno in cui si erano accampati i partecipanti al raduno era incolto. La salma del sacerdote è stata trasportata a Bari dove domani è prevista l'autopsia.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here