Berlusconi: per il dialogo non è il momento adatto

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Berlusconi: per il dialogo non è il momento adatto

16 Novembre 2007

“In questo momento non ci sono le condizioni per aprire al dialogo, non è il momento adatto.
Dall’altra parte ci sono posizioni diverse e il fatto di abbandonare il bipolarismo è qualcosa su cui riflettere a lungo, non è che si può fare a cuor leggero”. Così Silvio Berlusconi rifiuta l’invito di maggioranza e opposizione ad aprire al confronto sulle riforme.
“Io come sempre sono aperto a sentire le ragioni degli altri, – ribadisce il leader di FI – ma questo non è il momento più adatto. Aspettiamo che questa Finanziaria venga discussa alla Camera e ritorno al Senato. C’è qualcuno che dice che è stata già approvata, ma il viaggio è ancora lungo e complicato. Vedremo se ci sono cose ragionevoli ma questo – ribadisce – non è il momento adatto”.