Berlusconi:non ho attaccato magistratura, parlo dei pm

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Berlusconi:non ho attaccato magistratura, parlo dei pm

09 Aprile 2008

“Non ho attaccato la magistratura, ho
parlato specificatamente di pm”.
Silvio Berlusconi, ospite di Uno
Mattina, corregge il tiro rispetto alle parole dette ieri dal
palco del comizio elettorale a Savona chiedendo test per
verificare la sanità mentale dei pm e precisa che intendeva
riferirsi a “test psico-attitudinali come quelli richiesti per
molte altre categorie, dai grandi dirigenti ai piloti”.

Chi si meraviglia della mia richiesta – aggiunge Berlusconi –
non deve meravigliarsi”. Quanto alle parole dette ieri dal palco,
Berlusconi spiega che “quando si parla ad una piazza si parla per
titoli perché devono capire dai bambini agli anziani”.

Più in generale, Berlusconi denuncia come in Italia la certezza
della pena “non esiste anche per il lassismo di certa
magistratura”, additando anche “la sinistra che quando c’è un
reato non dà la colpa a chi lo ha commesso ma alla società”.