Home News Bersani: “Pronti a parlare di riforma. Il governo ritiri la legge sui processi brevi”

Bersani: “Pronti a parlare di riforma. Il governo ritiri la legge sui processi brevi”

0
42

"C'è bisogno di riformare la giustizia. Ma il governo ritiri le norme sul processo breve". A dichiararlo è il segretario del Pd Pier Luigi Bersani chiedendo che le disposizioni sul processo breve proposte dal Pdl spariscano dal tavolo per ipotizzare un dialogo sulla giustizia.

"Abbiamo proposto un pacchetto di riforme sul quale siamo pronti a dare il nostro voto domani mattina - afferma il segretario del Pd a margine della Direzione del partito -. Se si potesse discutere, siamo a disposizione. Ma non su norme che sono inaccettabili". L'invito è quindi  ritirare quelle norme a cambio di un'apertura alla riforma. Tra l'altro, Bersani boccia anche l'idea di un nuovo lodo Alfano per via costituzionale. "Partiamo dalle esigenze dei cittadini, da un afficientamento della giustizia. Su queste riforme, noi ci siamo", afferma.

Intanto, il segretario del Pd lancia una campagna di mobilitazione del partito a dicembre tutta dedicata a quello che definisce "i problemi degli italiani": "La prima campagna che lanceremo a dicembre sarà sui problemi dei cittadini perché noi siamo sempre sui problemi del premier Berlusconi, e mai sui nostri. Ogni sei mesi - prosegue Bersani - si tira fuori un tema di riforma che riguarda sempre e solo i problemi di Berlusconi. Ora basta, noi faremo le nostre iniziative".

Il leader del Pd afferma poi che i 3 milioni e mezzo di cittadini che hanno votato alle primarie del Pd "non ci sfuggiranno". Bersani ha riferito che la prima riunione della Direzione dopo le primarie è stata dedicata interamente al tema dell'organizzazione del partito, per "cogliere i frutti della straordinaria partecipazione alle primarie" e per tenere "viva una tensione che non deve cadere". "La prima cosa a cui dobbiamo lavorare - ha spiegato il segretario del Pd - è di agganciare quei 3 milioni e mezzo di cittadini che sono venuti ai nostri gazebo, e lo possiamo fare perché abbiamo i loro indirizzi e la disponibilità che ci hanno manifestato. A loro - ha concluso Bersani - diciamo 'non ci scapperete', e non ce li faremo scappare perché il partito ha bisogno non solo degli iscritti ma anche degli elettori".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here