Home News Bertinotti: “Senza riforme si rischia deriva drammatica”

Bertinotti: “Senza riforme si rischia deriva drammatica”

0
20

"Se non si realizza la stagione delle riforme rischiamo una deriva drammatica in cui non si salva nessuno, una sorta di quarta repubblica senza De Gaulle", ha detto Fausto Bertinotti, alla stampa a Montecitorio.

Il presidente della Camera ha anche definito "grottesche le critiche alla ricerca di una grande convergenza e la traslazione delle critiche rivolte alla politica programmatica alla politica istituzionale in cui i larghi schieramenti sono la fisiologia delle riforme, mentre la patologia sono gli schieramenti a maggioranza".

"Senza riforme - aggiunge Bertinotti - si limita la maggioranza e si penalizza l'opposizione" limitando alla prima la capacità di decidere e alla seconda di incidere. Senza riforme "siamo in una situazione di visibile crisi" e "le ultime vicende parlamentari, e posso chiamare a testimonianza i presidenti delle commissioni, rendono evidente questa crisi”, continua il presidente della Camera.

“Esiste un lato politico che riguarda il Governo e le forze politiche, ma non si può negare che c'è anche una crisi paralizzante che riguarda l'intero sistema politico-istituzionale, bloccato da una legge elettorale negativa e anche da elementi ormai obsoleti e impedenti, a partire dal bicameralismo perfetto e da regolamenti inadeguati. Per questo serve una stagione di riforme mirate, che sono alla portata di tutti, sia di maggioranza che di opposizione”. “Penso - aggiunge ancora Bertinotti - che serva una conclusione rapida e la via non può che essere quella parlamentare, condivisa da tutti e con il massimo del consenso"

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here