Birmania. Aung San Suu Kyi tornerà libera il prossimo novembre

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Birmania. Aung San Suu Kyi tornerà libera il prossimo novembre

25 Gennaio 2010

La leader dell’opposizione birmana Aung San Suu Kyi tornerà in libertà il prossimo novembre, quando scadranno i suoi arresti domiciliari. Lo ha riferito il ministro degli Interni il generale Maung Oo in un incontro con funzionari birmani, stando a quanto dichiarato da due testimoni presenti al meeting.

La rappresentante filo-democratica tornerà quindi libera un mese dopo lo svolgimento delle prime elezioni parlamentari del Paese da vent’anni. come scrive il sito Zee News. I due testimoni, che hanno chiesto l’anonimato, hanno dichiarato di aver sentito il ministro degli Interni annunciare la liberazione di San Suu Kyi a un’assemblea di centinaia di persone a Kyaukpadaung, una città a 350 miglia a nord dell’ex capitale di Myanmar.