Home News Bocchino: “Cosentino finirà come Brancher: Berlusconi lo farà dimettere”

Bocchino: “Cosentino finirà come Brancher: Berlusconi lo farà dimettere”

1
13

"Il caso Cosentino finirà come il caso Brancher: Berlusconi lo farà dimettere prima. È inevitabile, perchè Berlusconi è diverso da tutto questo. Tra l'altro, è stato vittima di questa banda". Lo dice, in una intervista al Riformista, il finiano Italo Bocchino che si dice "scioccato: chiedono a me - sottolinea - di spiegare quello che c'è scritto negli atti giudiziari e non lo chiedono a Denis Verdini, Marcello Dell'Utri e Nicola Cosentino".

Bocchino replica anche a Fabrizio Cicchitto e Sandro Bondi, che lo hanno accusato di 'degrado' e 'spregiudicatezza'. "Nessun degrado o spregiudicatezza. Ci sono atti della magistratura che secondo me, pur non comportando, mi auguro, nulla di penalmente rilevante per Verdini, pongono un problema di opportunità politica. Piuttosto, loro difendono un'oligarchia perchè ne fanno parte e vogliono continuare a gestire il potere".

Cosentino e Dell'Utri risultano indagati. "Cicchitto e Bondi - afferma Bocchino - anzichè chiedere a me, chiedano a loro di spiegare. Sono mesi che domandiamo che Cosentino venga destituito da coordinatore regionale in Campania, ma Verdini lo difende con le unghie e con i denti. Non capivamo il perchè: ma si vede in che situazione ci troveremmo se Verdini avesse davvero messo Cosentino a fare il presidente della Regione".

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. La lunga mano e lingua di Fini.
    Squallida figura quella di Bocchino che si presta ad agire per conto di Fini.
    Questo governo non poteva trovare individui peggiori al proprio interno di un Bocchino e in parlamento di un Fini.
    Rispetto a loro, i Bersani, i Franceschini e i Di Pietro sono angioletti.
    Buttateli fuori!

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here