Home News Anche Bonaccini boccia (in parte) Conte: “Dpcm, alcune restrizioni non coerenti. E’ mancato ascolto”

Scontro Governo-Regioni

Anche Bonaccini boccia (in parte) Conte: “Dpcm, alcune restrizioni non coerenti. E’ mancato ascolto”

0
101

“Il Dpcm contiene molte nuove restrizioni, alcune delle quali forse non pienamente coerenti tra loro. Sulle modalità di alcune chiusure ritengo non vi sia stato sufficiente ascolto delle proposte che abbiamo avanzato come Regioni, ma lo ripeto: è il momento dell’unità e non aggiungo le mie considerazioni, che ora sarebbero inutili e fonti solo di altrettanto inutili polemiche”. Così Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, boccia sui social il Dpcm.
“Come Regioni abbiamo espresso le proposte e valutazioni nelle sedi opportune e, in ogni caso, le nuove misure di contenimento segnalano lo stato di emergenza in cui siamo – peraltro, stavolta, sopravanzati da altri paesi europei e occidentali – e che richiede un comportamento responsabile da parte di tutti – afferma comunque Bonaccini -. Se è vero che le terapie intensive, in particolare nella nostra Regione, non sono sotto stress (anche perché le abbiamo già rafforzate nei mesi scorsi), è altrettanto vero che i reparti degli ospedali si stanno nuovamente affollando di molti ricoveri per covid, impedendo il recupero delle liste d’attesa per le altre prestazioni e rallentando nuovamente l’attività programmata per le altre patologie. Un fatto di cui si parla troppo poco. Per garantire il massimo di sicurezza delle attività aperte – penso in particolare alle scuole e alle imprese – intensificheremo ulteriormente l’attività di screening, già potenziata nei mesi e nelle settimane scorse”.
  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here