Home News Bonanni (Cisl): affrontare nodo-contratti, siamo poveri

Bonanni (Cisl): affrontare nodo-contratti, siamo poveri

0
42

Affrontare il nodo della riforma dei contratti. L'auspicio arriva dalla Cisl, per bocca del suo segretario Raffaele Bonanni.

"Basta con questi vecchi teatrini tattici che hanno fatto il loro tempo. Sindacati e imprese - dice Bonanni - devono darsi da fare per affrontare il nodo della riforma contrattuale, superando le lentezze e le ambiguità che caratterizzano il confronto".

Secondo Bonanni, considerato il basso potere di acquisto delle retribuzioni, "è venuto anche il momento che le parti sociali si assumano le loro responsabilità" e la Cisl "è pronta a dare il suo contributo riformatore in questo processo. Chi continuerà a remare contro, si assumerà le proprie responsabilità di fronte ai lavoratori ed al paese".

Il rapporto dell'Ocse sul livello dei salari in Italia "è l'ennesima conferma che siamo diventati un paese povero - ha continuato - dove si è allungata drammaticamente in questi anni la forbice sociale tra chi ha un reddito elevato e chi non riesce più ad arrivare alla fine del mese".

Ieri la Cei ed oggi l'Ocse "hanno lanciato l'allarme sul livello scandalosamente basso dei salari e delle pensioni in Italia. Ora - aggiunge Bonanni in una nota - speriamo che tutte le forze politiche rispondano con i fatti a questa emergenza sociale, ripristinando la politica dei redditi e trovando le risorse per ridurre le tasse sui salari e sulle pensioni, ed in particolare tagliando le tasse proprio sulla parte di salario legata alla maggiore produttività, in modo da stimolare la crescita e non avere effetti inflativi".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here