Buco di Roma, Alemanno a Veltroni: Le cifre parlano chiaro

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Buco di Roma, Alemanno a Veltroni: Le cifre parlano chiaro

25 Giugno 2008

«Si può fare tutta la comunicazione che si vuole ma le cifre parlano fin troppo chiaro». Così il sindaco Gianni Alemanno.

Alemanno ha parlato a margine dell’assemblea annuale di Confesercenti replicando a Walter Veltroni che aveva definito una bufala il buco nei conti del Comune di Roma.

«Non voglio fare polemiche – ha aggiunto – bisogna andare verso il risanamento e una grande riforma per Roma capitale che permetta di uscire definitivamente da questa emergenza. Dico a Veltroni che è molto pericoloso minimizzare perchè significa mandare il messaggio ‘non date soldi a Romà. Chiamo Veltroni e tutta la sinistra a un atto di responsabilità».

Ieri Veltroni, nel corso di una conferenza stampa indetta per rispondere al neosindaco Gianni Alemanno,  aveva ammesso un buco di 6,874 miliardi di euro puntualizzando però: “Non si tratta di un buco. E’ uno stock che si accumula anno dopo anno in relazione ai mutui e ai titoli che l’Amministrazione pubblica contrae e che dovrà ripagare in futuro”.

Ancora: Veltroni prima e l’ex assessore Causi dopo hanno ammesso un problema di liquidità ma lo imputano al centrodestra. “Esiste per il Comune di Roma un problema di liquidità dovuto al mancato trasferimento di fondi alla Regione Lazio da parte dello Stato”.

Per l’ex sindaco di Roma il meccanismo di trasferimento dei fondi si sarebbe bloccato “a causa delle difficoltà economiche della Regione dovute al deficit della sanità”. Si tratterebbe di quei 10,5 miliardi di euro di buco lasciati dalla giunta Storace nel settore della sanità: “Questo sì è un vero buco fatto dalla giunta dello stesso segno del sindaco Alemanno e del presidente del Consiglio. Quindi la crisi di liquidità al Comune di Roma dipende dal centrodestra”.

Non solo. Tra le cause dell’assenza di liquidità ci sarebbero anche, per Veltroni, le mancate entrate dell’Ici, “200 milioni sulla rata di giugno e 200 milioni su quella di dicembre”.