Cade in porcilaia mentre alimenta gli animali, donna uccisa da maiale

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Cade in porcilaia mentre alimenta gli animali, donna uccisa da maiale

20 Ottobre 2010

Una anziana donna che era intenta in una porcilaia a dar da mangiare agli animali è caduta ed è stata uccisa da un grosso maiale che l’ha morsa alle spalle. Il fatto è avvenuto a Sadali, un paese dell’interno della Sardegna ricco di allevamenti.

La donna, Palmira Lobina, di 76 anni, si era recata nella porcilaia, in località «Sa perda» (La pietra), poco distante dal paese, per accudire gli animali. Non vedendola tornare a casa i familiari sono andati a cercarla e l’hanno trovata riversa per terra ed ormai priva di vita. Alcuni morsi alla scapola avrebbero reciso i vasi sanguigni.

Secondo i primi controlli dei carabinieri di Sadali e della Compagnia di Isili, che sono giunti sul posto, la pensionata sarebbe morta proprio per l’aggressione del grosso verro che gli ha anche lacerato una ascella. Il sostituto procuratore della Repubblica di Lanusei, Daniele Rosa, ha, comunque, disposto l’autopsia per accertare le esatte cause della morte.