Home News Carceri. Osapp: Non mancano carceri ma agenti

Carceri. Osapp: Non mancano carceri ma agenti

0
18

Il problema del sistema penitenziario non è la mancanza di nuove carceri, ma l'assenza di personale per farle funzionare. Lo afferma Leo Beneduci, segretario del sindacato di Polizia Penitenziaria (Osapp), a proposito dell'approvazione in Senato dell'articolo 17 ter del Decreto sulla Protezione Civile, che prevede la realizzazione d'urgenza di nuove carceri, con potere assoluto conferito al capo capo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria (Dap), Franco Ionta.

"Le nuove carceri - dice Beneduci - saranno probabilmente delle cattedrali nel deserto, perchè le 2.000 unità di agenti penitenziari in più promesse dal ministro Alfano basteranno appena a colmare le carenze degli istituti detentivi in Lombardia, Piemonte e Veneto. In tal senso è emblematico ciò che sta accadendo al nuovo carcere di Rieti, che su 500 detenuti previsti ne ospita solo 78 per mancanza di personale. Ci attendiamo analoghe disfunzioni per tutte le nuove infrastrutture come, ad esempio, il nuovo padiglione del carcere di Avellino che avrebbe bisogno di 40 agenti in più, che però non verranno mai assegnati al capoluogo irpino".

Contro il sovraffollamento, secondo il sindacalista, l'unica soluzione sarebbe una riforma organica del Codice Penale, "depenalizzando i reati di minore allarme", e un'azione sulla carcerazione preventiva, "tenuto conto che almeno 30mila degli attuali internati sono in attesa di giudizio definitivo". Al posto della costruzione di nuove carceri, Beneduci propone la possibilità, per il capo del Dap, di acquisire, ristrutturare e utilizzare immobili dismessi, come caserme o scuole.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here