Casa Bianca critica la Pelosi, no alla tappa in Syria

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Casa Bianca critica la Pelosi, no alla tappa in Syria

31 Marzo 2007

Le polemiche tra la Casa Bianca e i democratici non finiscono. Infatti il governo ha duramente criticato la scelta della presidente delle Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi, di volersi fermare anche in Syria, durante il suo viaggio in Medio Oriente che partirà Venerdì 6 aprile.
La Pelosi sarà la prima altà personalità ad andare in visita ufficiale nel paese, da quando i rapporti tra Damasco e Washington sono peggiorati. Infatti, gli Stati Uniti hanno accusato la Syria di aver sostenuto l’insurrezione sunnita nell’Iraq occidentale, inviandoarmi e guerriglieri. Inoltre la Syria è anche accusata di aver collaborato con i gruppi estremisti di Hezbollah (la milizia sciita) e di Hamas.