Casini: mai con la sinistra  ma non si torna al ’94

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Casini: mai con la sinistra ma non si torna al ’94

15 Aprile 2007

”Le lancette della storia non ci possono riportare al ’94, siamo partiti da li’. In molti pensanoche si possa tornare indietro. Ma sarebbe un atto di conservazione poco lungimirante”. Lo afferma Pier Ferdinando Casini a conclusione del suo intervento al congresso dell’Udc.

”Prodi fa cosi’ male che che molti pensano che si possa
tornare al ’94, ma sarebbe un abbaglio”. Per il leader dell’
Udc ci – ”Non siamo pentiti, ci siamo collocati in alternativa alla sinistra, una sinistra senza valori e senza ideali, rimpasto di radicalita’ senza valori che fanno concorrenza sul marketing a colui che demonizzano”: lo afferma Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc, nel suo intervento conclusivo del congresso nazionale.
”Non basta pero’ essere contro la sinistra, per me non e’
una notizia. Noi vediamo tanto disorientamento nell’elettorato
di centrosinistra, vediamo il travaglio del Partito democratico
e in nome dell’antiberlusconismo hanno fatto una scelta che non
condividiamo”. ”Ma non basta dire di essere contro la
sinistra, abbiamo interesse a fare esplodere lecontraddizioni”.