Laboratorio Centrodestra

Centrodestra, Quagliariello (IDeA): ‘Con Toti Pdl 2.0 contro la sinistra’

1
1522

“Io punto, e non da oggi, a un PdL 2.0: una forza liberal-conservatrice, plurale, ma con princìpi antitetici a quelli della sinistra”. Lo dice il senatore Gaetano Quagliariello (Idea) in una intervista al ‘Mattino’. “Non è vero – afferma – che destra e sinistra non esistono più. Sono categorie diverse dal passato ma pensare di abolirle ha prodotto i disastri del governo giallo-verde. Oggi, per dare un governo stabile al Paese, accanto a Salvini che declina assai bene nella sostanza, meno nello stile, il tema della sicurezza, serve una forza che lo equilibri e lo contenga, e che si occupi della crescita, della libertà economica, della centralità della persona, del merito e della competenza”.

Quagliariello, che con ‘Idea’ ha aderito al progetto di Giovanni Toti in chiave di “ristrutturazione del centrodestra e in particolare della sua anima liberal-conservatrice”, giudica invece l’iniziativa de ‘L’Altra Italia’ lanciata da Berlusconi “fondamentalmente una proposta centrista: il tentativo di smarcarsi da un’alleanza obbligatoria con il centrodestra occhieggiando a un grande centro”, che sembra “non escludere affatto anche l’ipotesi di guardare ai moderati del Pd”.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Ho votato Lega e la rivoterò e ritengo l’iniziativa di Toti l’unica in grado di fornire ad un’eventuale formazione di centrodestra la possibilità di un accordo che abbia non solo una sostanza, ma anche una faccia credibile. Cosa che ormai non è possibile con Berlusconi, piaccia o meno. Spero che Salvini non sia “costretto” ad accordarsi comunque sia.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here