Clima. Iceberg di 140 km quadrati avvistato a sud dell’Australia

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Clima. Iceberg di 140 km quadrati avvistato a sud dell’Australia

09 Dicembre 2009

È grande come Bologna l’iceberg gigante individuato alla deriva a sud dell’Australia. Secondo Neal Young, glaciologo australiano che l’ha scoperto grazie ad alcune immagini satellitari, il riscaldamento climatico potrebbe provocare l’aumento di questi fenomeni.

"Non mi viene in mente di un simile iceberg dall’era delle grandi navigazioni", ha affermato Young, che lavora in un centro di ricerca antartico. Ed è proprio dalla banchina antartica che il blocco di ghiaccio si è staccato circa dieci anni fa. Grande all’epoca circa 400 km2 – oggi ‘solo’ 140 Km2 per una lunghezza di 19 km – l’iceberg si trova ora a circa 1.700 km a sud dell’Australia.

Young ha aggiunto che questo fenomeno è rarissimo ma rischia di diventare più frequente a causa dell’innalzamento delle temperature dei mari. Lo scorso novembre, una flotta di centinaia di iceberg staccatisi dalla banchina dell’Antartide era stata individuata a circa 450 km dalla Nuova Zelanda, allertando le autorità marittime locali.