Home News Conflitto d’interessi: proposta contro Berlusconi

Conflitto d’interessi: proposta contro Berlusconi

1
65

L’articolo 7 della proposta di legge Franceschini, approvata ieri dalla commissione Affari costituzionali della Camera, vieta l’accesso all’esecutivo ai titolari di un patrimonio superiore ai 15 milioni di euro o di “un’impresa che svolga la propria attività in regime di autorizzazione o concessione”.

L’ok al provvedimento è una chiara dimostrazione di come l’antiberlusconismo funga da ottimo collante per la maggioranza che nella riunione dei capigruppo aveva mostrato più di una smagliatura. Verdi, Pdci e Idv hanno insistito perché nel provvedimento fossero inserite norme per l’ineleggibilità dei candidati in presenza di conflitti di interesse. L’Udeur, invece, era assente alla riunione. Il partito di Mastella vive ormai da separato in casa nell’Unione dopo le ultime tentazioni referendarie dell’Ulivo.

Tuttavia, se il provvedimento passerà anche in Senato, dovranno riporre nel cassetto le ambizioni politiche tanto il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, quanto il patron del gruppo Espresso-Repubblica, Carlo De Benedetti, che ha prenotato la tessera numero uno del Pd.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Conflitto di interesse
    Di fronte al nuovo attacco della sinistra contro Berlusconi, non capisco perchè non si apra il grande Capitolo del vero Conflitto di interesse Italiano costituito dal connubio perverso tra Prodi, la sinistra, i poteri finanziari, bancari e massmediatici e le Coop rosse che sta portando alla deriva il nostro Paese demolendo giorno dopo giorno pezzi di Democrazia e di libertà.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here