Covid, il Cardinale Bassetti trasferito in terapia intensiva

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Covid, il Cardinale Bassetti trasferito in terapia intensiva

03 Novembre 2020

Si aggravano le condizioni di salute del cardinale Gualtiero Bassetti. Il Presidente della CEI e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, risultato positivo al COVID e ricoverato dallo scorso 31 ottobre presso la struttura di Medicina d’Urgenza COVID 1 dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia”, è stato trasferito dai sanitari che lo hanno in cura nella Terapia Intensiva 2 dove proseguono le terapie del caso. Il trasferimento è avvenuto durante la notte, dopo una variazione dei parametri vitali.
“Il Cardinale è vigile e collaborante” si legge nella nota diffusa dalla CEI. Il Consiglio Episcopale Permanente, riunito in sessione straordinaria (in videoconferenza), “accompagna con vicinanza, affetto e preghiera il Cardinale Presidente”, fa sapere ancora la CEI.
I sanitari dell’Azienda ospedaliera di Perugia emetteranno nel corso della giornata il bollettino medico per un ulteriore approfondimento sulle condizioni di salute dell’Arcivescovo. Intanto, a quanto si apprende, è partita la richiesta di preghiere a tutti i monasteri e le realtà parrocchiali italiane per le condizioni di salute del Cardinale.