Home News Crisi. Napolitano: “Definire nuove regole e rafforzare istituzioni internazionali”

Crisi. Napolitano: “Definire nuove regole e rafforzare istituzioni internazionali”

0
62

"In un momento nel quale il paese è chiamato ad un impegno straordinario per il superamento degli effetti della crisi globale e per il contenimento delle difficoltà e tensioni che si vanno producendo sul piano sociale" è necessario "ora definire le nuove regole e le necessarie misure di riforma e rafforzamento delle istituzioni internazionali". Lo afferma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un messaggio in occasione della 'Giornata Mondiale del Risparmio', inviato al presidente dell'Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa, Giuseppe Guzzetti,

"La 85esima Giornata del Risparmio, dedicata al tema 'Risparmio ed economia reale: la fiducia riparte dai territori' - scrive Napolitano - si svolge in un momento nel quale il paese è chiamato ad un impegno straordinario per il superamento degli effetti della crisi globale e per il contenimento delle difficoltà e tensioni che si vanno producendo sul piano sociale".

"Il più incisivo coordinamento delle decisioni assunte a livello politico mondiale ed il rafforzamento del ruolo delle istituzioni finanziarie internazionali hanno prodotto apprezzabili risultati in una situazione economica così difficile. Occorre ora - puntualizza - definire le nuove regole e le necessarie misure di riforma e rafforzamento delle istituzioni internazionali: in questo contesto - prosegue il Capo dello Stato - assumono grande importanza le iniziative riguardanti la vigilanza finanziaria europea, per migliorare, attraverso un più elevato livello di protezione degli investitori, la fiducia nei mercati e la stabilità del sistema".

"Nel quadro della creazione di condizioni favorevoli alla crescita nei diversi contesti locali, un ruolo decisivo può essere svolto da un sistema creditizio che riesca a mantenere un forte radicamento territoriale senza rinunciare alle opportunità offerte dall'inserimento in mercati finanziari aperti alla concorrenza e ben regolati. L'ACRI - conclude Napolitano - apporta al dibattito sulla dimensione locale dello sviluppo l'esperienza importante sul piano economico, non meno che su quello culturale e sociale delle casse di risparmio e delle fondazioni di origine bancaria fornendo così, anche attraverso le giornate del risparmio, un contributo rilevante alla riflessione su questi temi".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here