La crisi di Governo

Crisi, tempi accelerati: Conte al Senato il 20 agosto

0
1027

La capigruppo del Senato ha fissato per martedì 20 agosto le comunicazioni del presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulla crisi di governo e il conseguente voto sulla mozione di sfiducia presentata dalla Lega. Ma sul calendario – che è stato approvato a maggioranza da M5s, Pd e gruppo Misto – dovrà votare domani alle 18 l’Aula, secondo la norma del regolamento fatta valere dalla presidente Elisabetta Casellati. Il centrodestra di nuovo unito – con Lega, Fi e Fratelli d’Italia – aveva proposto infatti la riunione di Palazzo Madama mercoledì 14 agosto, dopo la commemorazione della tragedia del ponte di Genova, per ascoltare Conte e anticipare il voto sul governo il più possibile.

In aula, sarebbero 102 senatori M5s su 107, 45 Pd su 51 e 12 del Misto. Dopo la riunione dei capigruppo, la Lega ha spostato al Grand Hotel Palatino l’assemblea dei gruppi parlamentari con Matteo Salvini: ‘Abbiamo chiesto di votare al più presto la mozione di sfiducia a Conte: siamo disponibili a votare anche il giorno di Ferragosto per parlamentarizzare la crisi e poi andare a votare. Loro vogliono solo a prendere tempo per mantenere le poltrone’, dice il capogruppo del Carroccio al Senato Massimiliano Romeo.
‘Nessuno vuole sedersi al tavolo con Renzi. Sento parlare di aperture o di chiusure ma il M5s vuole solo una cosa: che si apra al taglio dei parlamentari. Ci aspettiamo che la Camera possa votare la legge’, è la posizione che Luigi Di Maio ha presentato invece in una diretta su Fb, nella quale ha accusato Salvini di ‘mettere a rischio l’Italia, portando il Paese all’esercizio provvisorio’.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here