Crisi. Trichet: “Peggio è passato ma dobbiamo restare prudenti”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Crisi. Trichet: “Peggio è passato ma dobbiamo restare prudenti”

07 Settembre 2009

L’economia globale "probabilmente è uscita dalla fase di caduta libera vista fra fine 2009 e inizio 2010", ma "dobbiamo comunque restare prudenti" e non si esclude che la strada da percorrere sia "accidentata". Lo ha detto il numero uno della Bce, Jean-Claude Trichet, in qualità di presidente del Global Economy Meeting, al termine degli incontri fra i banchieri centrali del G-10 alla Banca dei regolamenti internazionali.

I governatori delle banche centrali del G-10 hanno discusso anche della disoccupazione in aumento nelle maggiori economie, e in particolare "il suo impatto sulla fiducia e sulle famiglie". E’ stato sottolineato come i mercati finanziari globali mostrano "elementi che sono più positivi di prima" ma "non siamo ancora ad un livello di funzionamento che possa considerarsi normale".Trichet ha infine ricordato che le autorità finanziarie mondiali devono "prestare grande attenzione alle lezioni delle crisi finanziarie precedenti", e "non sarebbero perdonate in caso di nuove crisi" come quella appena attraversata.