Home News Della Vedova: “Servono sindacati trasparenti”

Della Vedova: “Servono sindacati trasparenti”

0
5

Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori liberali e deputato di Forza Italia, critica in una nota il leader della Cisl Raffaele Bonanni per l’intervista rilasciata al Giornale.

"Dall'intervista di Bonanni al Giornale, come dall'atteggiamento complessivo della Cisl sulle politiche economico-sociali e sull'agenda delle riforme – dice Della Vedova-, si traggono impressioni ambivalenti". "Ci sono evidenti aspetti positivi. Non c'è dubbio infatti che la Cisl - continua Della Vedova -, dalla firma del Patto per l'Italia all'ultima trattativa sulle pensioni e sul welfare, si è dimostrato il sindacato più sensibile alla necessità di innovare le politiche e le scelte di fondo. Le posizioni di Bonanni sulla legge Biagi confermano questo sforzo. Anche se non possono avere come sbocco la pretesa che il Parlamento si limiti a 'trascrivere' in legge quanto il sindacato decide con il governo nella concertazione sociale. Accanto agli aspetti positivi, le parole sulla natura e il ruolo del sindacato nel 'mercato del welfare' fanno emergere gli aspetti più pesantemente negativi del Bonanni-pensiero. Il sindacato non è, come rivendica il segretario della Cisl, un'istituzione pubblica o un servizio pubblico universale. Il sindacato - sottolinea - non deve rimanere, come vorrebbe Bonanni, titolare di rendite intollerabili in settori protetti (dalla consulenza fiscale e previdenziale alla formazione professionale). Il sindacato non può diventare una enorme holding di servizi e una sorta di super-concessionario pubblico sulla base di regole societarie, amministrative e contabili vecchie di oltre mezzo secolo, auto-referenziali e assolutamente inadeguate. Ovviamente, anche per Bonanni, come per tutti i leader del 'sindacato-stato', chi vuole un sindacato trasparente 'vorrebbe sindacati di carta velina'. Ma solo per chi vuole nascondere le cose, la trasparenza è una forma di debolezza".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here