Home News Dopo Algeri, al Qaeda minaccia Madrid

Dopo Algeri, al Qaeda minaccia Madrid

0
43

"Giuriamo per Allah di non deporre la nostra spada né riposare finché libereremo ogni palmo di terra dell'Islam da ogni crociato, collaborazionista e agente, da Gerusalemme ad Al Andalus", così le minacce lanciate da "Al Qaeda nei paesi del Maghreb", che ieri ha rivendicato la strage in Algeria, e che lanciano un campanello d'allarme anche alla Spagna di Zapatero.
Il nome Al Andalus, infatti, è quello della Spagna durante la dominazione araba e appare di frequente nelle ultime rivendicazioni dei terroristi islamici. Proprio nel corso del maxi processo per le stragi dell'11 marzo 2004, in Spagna sale la tensione. Secondo il quotidiano ABC, al ministero dell'Interno c'è "massima preoccupazione" per gli ultimi attentati nel Maghreb, sia nel vicino Marocco sia in Algeria. Un gruppo di agenti della polizia e della Guardia Civil spagnola sono già partiti per il Marocco per seguire le indagini da vicino e collaborare con Rabat. Fonti degli Interni citate dal giornale confermano che le costanti minacce rivolte alla Spagna costringono il paese iberico a una "allerta permanente". In particolare, la vigilanza riguarderebbe Ceuta e Melilla, enclavi spagnole sulla costa africana.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here