E’ alta tensione sul welfare, Diliberto: “Strappo serio”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

E’ alta tensione sul welfare, Diliberto: “Strappo serio”

28 Novembre 2007

E’ alta tensione sul fronte del Welfare. Diliberto (Pdci) mette nuovi paletti e parla di “strappo molto serio”.

“Da oggi si apre una fase nuova – ha detto il segretario dei Comunisti Italiani –  Noi
non abbandoneremo la nostra lealtà: ma c’è una novità. Ve la
dovrete guadagnare. Valuteremo di volta in volta i
provvedimenti, che ci dimostrino, non a parole, che questo
governo ha a cuore la sorte dei più deboli”.

Dopo le dichiarazioni del premier, Romano Prodi, di questa mattina, che
spiegava: “C’è un momento in cui il Governo deve prendere una decisione
questa decisione l’abbiamo presa in piena coscienza e me ne assumo
completamente la responsabilità”, si sono susseguite una serie di
dichiarazioni che hanno messo ancor più in evidenza la spaccatura all’interno della maggioranza di Governoo.

Nel corso
delle dichiarazioni di voto alla Camera, Diliberto ha detto: “Credo non sfugga a nessuno che oggi si produce
uno strappo molto serio nella maggioranza. È evidente che siamo
ad un cambio di fase, ad uno snodo della legislatura.
Oggi scrivete una brutta pagina per la nostra maggioranza.
Subendo il ricatto di Dini, vi esponete al ricatto permanente.
Noi non ci stiamo. Noi non ci stiamo – conclude – e opereremo,
giorno dopo giorno, per restituire dignità all’intero
centro-sinistra”.