Emergency, Boniver (Fi): dal governo scelte ciniche

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Emergency, Boniver (Fi): dal governo scelte ciniche

11 Aprile 2007

“La decisione a mio avviso
sbagliata di ritirare il personale dagli ospedali di Emergency in
Afghanisthan, la dice lunga sui tanti punti oscuri attorno alla
inquietante vicenda dello scambio di prigionieri in cambio della vita
di Mastrogiacomo, ma non di quella dei suoi collaboratori afghani”. Queste le dichiarazioni della responsabile azzurra per l’estero Margherita Boniver.
“Emergency – prosegue la parlamentare di Forza Italia – è chiamata in causa
soprattutto dai servizi segreti afgani, che addirittura accusano
Rahmatullah Hanefi di essere un fiancheggiatore dei talebani. Sono
accuse pesantissime che ci auguriamo vengano chiarite, ma che ancora
una volta dimostrano che la gestione cinica voluta da palazzo Chigi
addossando su una ong di grande prestigio ma anche molto controversa
come Emergency la gestione di una crisi così grave, si è rivelata –
conclude la Boniver – ancora di più profondamente
avventuristica e pericolosa”.