Home News Emergenza rifiuti, Bruxelles pronta a intervenire

Emergenza rifiuti, Bruxelles pronta a intervenire

0
22

Bruxelles avverte l'Italia sul fronte dell'emergenza rifiuti. "Seguiamo molto da vicino la situazione in Campania, e nei prossimi giorni valuteremo se prendere nuove decisioni e adottare nuove misure".

Il monito arriva dalla portavoce del commissario Ue all'ambiente, Stavros Dimas, che ha anche ricordato come l'esecutivo europeo nel giugno scorso avesse già aperto una procedura di infrazione contro l'Italia, rea di non aver seguito le indicazioni comunitarie in materia di smaltimento dei rifiuti.

Col rischio di dover pagare nuove multe salatissime e di perdere i finanziamenti comunitari.

Intanto, la situazione diventa sempre più difficile.

Da questa mattina stanno chiudendo una alla volta tutti i sei impianti di Cdr della Campania per l'impossibilità di far uscire le balle di rifiuti lavorate. Dopo la chiusura del sito di Taverna del Re a Giugliano (Napoli), infatti, non ci sono al momento alternative per lo stoccaggio di ecoballe.

Già nella giornata di ieri, infatti, gli impianti avevano lavorato meno del 50% della capacità ordinaria di rifiuti. Oggi la progressiva chiusura, iniziata in mattinata e che si concluderà stasera. Ripercussioni immediate e negative sulla città di Napoli: la giacenza di rifiuti si era ridotta a 500 tonnellate prima di Capodanno, entro domani si potrebbe arrivare ad avere circa 2.000 tonnellate di spazzatura nelle strade della città.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here