Home News Enav. Interrogata moglie di Guarguaglini: “Non ho mai pagato tangenti”

Enav. Interrogata moglie di Guarguaglini: “Non ho mai pagato tangenti”

0
26

"Non ho mai pagato tangenti". Così ha respinto tutte le accuse l'amministratore delegato della Selex, Marina Grossi, interrogata per oltre cinque ore dai magistrati della Procura di Roma titolari dell'inchiesta per le presunte irregolarità legate agli appalti Enav, l'ente di assistenza al volo, nella quale la moglie del presidente di Finmeccanica, Pierfrancesco Guarguaglini, risulta iscritta nel registro degli indagati.

Grossi, che è stata ascoltata nelle aule di piazza Adriana, è stata assistita dagli avvocati Vittorio Virga e Marcello Melandri. Le domande del pm Paolo Ielo e del procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo hanno riguardato, in primo luogo, quanto affermato nel corso di alcuni interrogatori dall'ex consulente di Finmeccanica Lorenzo Cola. Il professionista, i cui atti sono in parte ancora coperti da segreto istruttorio, avrebbe accusato la Grossi di essere coinvolta nel sistema di tangenti che ruotava intorno agli appalti gestiti dall'Enav. L'imprenditrice, secondo quanto si è appreso, ha spiegato agli inquirenti che la sua azienda rispondeva a precise indicazioni fornite dall'Ente nazionale di assistenza al volo. Inoltre, ha ribadito che Cola ha svolto, per quello che le è dato sapere, una funzione limitata quale consulente esterno di Finmeccanica. "Sono accuse prive di qualsiasi fondamento quelle formulate nei miei confronti", avrebbe affermato l'ad della Selex, una delle società nell'orbita Finmeccanica la cui sede nelle scorse settimane è stata perquisita dai carabinieri del Ros e da uomini della Guardia di Finanza.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here