Home News Ex consigliere Putin: “Mosca pianificò attacco a Georgia nel 1999”

Ex consigliere Putin: “Mosca pianificò attacco a Georgia nel 1999”

0
43

La guerra fra Russia e Georgia sarebbe stata pianificata da Mosca molto prima della rivoluzione delle rose che portò Mikhail Saakashvili, e la sua politica filo occidentale, al potere a Tbilisi. L'ex consigliere economico di Vladimir Putin al Cremlino, Andrei Ilarionov, rende noto che un attacco era stato pianificato dalla Russia negli anni compresi fra il 1999 e il 2003.

In un intervento inserito nel libro “The Guns of August 2008. Russia’s War with Georgia”, Ilarionov, che dal 2005 ha rotto con Putin e si è trasferito negli Stati Uniti dove lavora come analista al Cato Institute, presenta “un vasto numero di dettagli” per sostenere la sua tesi, come scrive il Financial Times oggi.

Ilarionov ammette di non poter dire con certezza se “il Grande Piano di lanciare una guerra contro la Georgia esistesse dall'inizio o sia emerso...solo dopo il fallimento di infiniti tentativi della leadership russa di indebolire, sabotare e distruggere la parte georgiana con strumenti non militari”, primo fra questi quello di tagliare i rifornimenti di energia. Questo non significa che la Georgia in seguito non abbia fatto di tutto per provocare Mosca. Ilarionov infatti ricorda per esempio “la totale mancanza di rispetto” di Saakashvili nei confronti di Putin in uno dei loro primi incontri.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here