Faissola: banche vittime come mutuatari

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Faissola: banche vittime come mutuatari

19 Giugno 2008

Le banche sono già «tra i massimi contribuenti del paese», ha detto il presidente dell’Abi, Corrado Faissola.

Faissola, interrogato a margine dell’assemblea annuale di Confcommercio sulla Robin Tax e sul previsto inasprimento fiscale per banche e assicurazioni, ha espresso un no comment sui dettagli della manovra: «I provvedimenti nei contenuti non li conosciamo ancora» ha affermato.

Sottolineando però che «il sistema bancario italiano è uno dei massimi contribuenti e tra Ires e Irap paga più del 10% delle entrate complessive. Abbiamo sempre fatto il nostro dovere con lealtà». Il presidente dell’Abi ha quindi espresso un auspicio perché «il governo realizzi le parti del programma proiettate verso il rilancio dell’economia e dei consumi».

Insomma, «le banche sono vittime come i mutuatari», ha detto il presidente dell’Abi, che ha anche puntualizzato come «le banche  non hanno in mano la leva per far alzare i tassi a livello internazionale».