Home News Filippine, evacuate 30mila persone per rischio eruzione vulcanica

Filippine, evacuate 30mila persone per rischio eruzione vulcanica

0
44

Le autorità filippine hanno ordinato, a partire da domani, l'evacuazione di 20-30mila persone che vivono nelle vicinanze del Mayon (6-8 kilometri), il vulcano più attivo del Paese, annunciando una possibile eruzione entro una settimana.

Il Mayon, situato sull'isola di Luzon, la più grande dell'arcipelago - famoso per la sua forma conica quasi perfetta- da luned ha iniziato ad eruttare lava e ceneri, che hanno raggiunto un'altezza di circa 100 metri, ha detto il vulcanologo Renato Solidum.

"Il vulcano sta mostrando un aumento della sua attività - ha spiegato lo studioso -, quindi abbiamo ritenuto necessario alzare l'allarme". Solidum ha aggiunto che il "materiale incandescente" fuoriuscito dal cratere è colato lungo il versante sud-est del vulcano. Joey Salceda, governatore della provincia di Albay, dove si trova il vulcano, ha aggiunto che è stata richiesta l'assistenza di esercito e polizia per scortare la popolazione nei rifugi.

L'arcipelago delle Filippine sorge nell' "Anello del Fuoco", una catena di vulcani, che cingono l'Oceano Pacifico. L'ultima eruzione del Mayon, che negli ultimi 400 anni si è svegliato 50 volte, risale al 2006. La colata più grave è stata registrata nel 1841, quando la lava seppellì un intero paese, uccidendo 1.200 persone.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here