Finanziaria, le sigarette diventano più care

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Finanziaria, le sigarette diventano più care

15 Novembre 2007

Aumenta il prezzo delle sigarette. Per il 2008, infatti, i talassemici ed emotrasfusi potranno contare su 180 milioni di euro che arriveranno dall’incremento del prezzo dei tabacchi.

L’Aula del Senato ha approvato, a stragrande maggioranza, un emendamento della Cdl alla Finanziaria che è stato parzialmente modificato con un intervento del relatore, Giovanni Legnini, che ha limitato la misura al prossimo anno (la proposta della Cdl prevedeva invece 180 milioni di euro annui dal 2008 al 2017). I voti favorevoli sono stati 228 voti favorevoli, 69 contrari e 4 astenuti. Le risorse arriveranno da un aumento delle aliquote sui tabacchi, e quindi da un incremento del prezzo delle sigarette.

I fondi derivate dall’aumento dei prezzi dei tabacchi, quindi, andranno ai soggetti talassemici, affetti da altre emoglobinopatie o da anemie ereditarie, emofiliaci ed emotrasfusi occasionali danneggiati da trasfuzione con sangue infetto o da somministrazione di emoderivati infetti e a soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie che hanno instaurato azioni di risarcimento danni tuttora pendenti .