Frana di Ischia. D’Ambrosio: “Il peggio è passato”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Frana di Ischia. D’Ambrosio: “Il peggio è passato”

10 Novembre 2009

"La fase emergenziale è quasi risolta. Per cautela lo stato di allerta massima è stato prorogato di altre 48 ore ma possiamo dire che il peggio è il passato". È il sindaco di Casamicciola, Vincenzo D’Ambrosio, a sostenerlo.

Nella sede dell’Unità di crisi, il primo cittadino continua ad avere incontri e a fare aggiornamenti sulla situazione. Innanzitutto spiega quanto accaduto. "Poco dopo le otto in piazza Bagni si è verificato uno smottamento, una forte caduta di massi e di acqua – dice – Devo dire che sono subito scattati i soccorsi e siamo riusciti a superare la prima fase emergenziale".

Secondo il sindaco è stata "l’eccezionalità delle piogge a determinare lo smottamento". Il primo cittadino ha spiegato che elicotteri con a bordo geologi e tecnici della Protezione civile hanno sorvolato tutta l’isola d’Ischia "perchè oltre all’evento di Casamicciola ci risulta che si siano verificati anche altri piccoli smottamenti in altre aree dell’isola".

"Al momento gli sfollati sono alcune decine – conclude – che hanno trovato sistemazione presso parenti e amici". Intanto il Comune di Casamicciola proclamerà lutto cittadino per la morte della ragazza di 15 anni e lo stato di calamità naturale.