Frosinone. Avvocato ucciso a colpi di pistola nel suo ufficio

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Frosinone. Avvocato ucciso a colpi di pistola nel suo ufficio

27 Ottobre 2010

Un avvocato è stato trovato morto nel suo studio di via Cimarosa, a Cassino, in provincia di Frosinone, ucciso da colpi d’arma da fuoco.

L’avvocato ucciso a Cassino si chiamava Massimo Pallini, aveva 45 anni. Era un avvocato civilista e, secondo quanto si è appreso, non si sarebbe mai occupato di cause di rilievo. Sembra che l’assassino avesse un appuntamento con il legale. Secondo quanto si è potuto sapere, un uomo di 45 anni circa di mezza statura sarebbe entrato secondo testimoni alle 16 circa nella sala d’attesa dello studio legale dell’avvocato e avrebbe chiesto alle persone in attesa di permettergli di scambiare una sola parola con il legale. È quindi entrato nello studio e da fuori gli altri clienti hanno sentito i colpi di arma da fuoco.

L’uomo poi è uscito e ha guadagnato la via delle scale e incontrando altre persone che raggiungevano lo studio legale avrebbe detto: "Non entrate, c’è tanta gente". Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno indagando per chiarire l’esatta dinamica dell’episodio.