G20. Manifestazioni di protesta a Londra e Berlino

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

G20. Manifestazioni di protesta a Londra e Berlino

28 Marzo 2009

Decine di migliaia di persone hanno marciato oggi, a Londra, in una manifestazione in vista del G20 del 1-2 aprile nella capitale britannica, chiedendo che la crisi economica globale sia affrontata pensando più alla gente che alle banche, con politiche per il lavoro, contro la povertà e il cambiamento climatico. Analoghe manifestazioni sono avvenute anche in altri paesi, come in Germania, in particolare a Berlino e Francoforte.

La manifestazione di Londra, alla quale hanno partecipato persone giunte da tutto il mondo, era stata convocata da 150 fra sindacati, gruppi pacifisti e ambientalisti. Secondo le stime della polizia erano in 35mila.

Il percorso del corteo prevedeva l’attraversamento della città verso Hyde Park, a ritmo di bande musicali e mostrando cartelli con la scritta: "Lavoro, giustizia e clima". La marcia, all’insegna dello slogan "Put People first" (prima le persone), è la prima di una serie di proteste che avverranno anche mercoledì e giovedì a Londra in vista del G20.

La polizia britannica aveva predisposto un ampio servizio di sicurezza, con particolare sorveglianza davanti alla sedi di banche e istituzioni finanziarie, considerati obiettivi sensibili. "Non vogliamo pagare la vostra crisi", è stato lo slogan delle manifestazioni a Berlino e a Francoforte, cuore finanziario della Germania.

La protesta è stata organizzata dalla rete globale Attac e vi hanno partecipato sindacati, gruppi ambientalisti e il partito di sinistra Linke.