Home News GB. Esponenti Lib Dem: “Non ci si può fidare di Cameron”

GB. Esponenti Lib Dem: “Non ci si può fidare di Cameron”

0
65

È crisi di Natale per il governo di David Cameron dopo la seconda puntata delle interviste 'rubate' dal Daily Telegraph a esponenti Lib Dem al governo che per poco non sono costate la poltrona al ministro delle Attività Produttive Vince Cable.

Oggi il quotidiano pubblica nuove frasi a rischio del vice presidente della Camera dei Comuni David Heath secondo cui il Cancelliere dello Scacchiere George Osborne, un milionario, "non ha alcuna esperienza di come vive la gente comune". Paul Burstow, il sottosegretario alla Salute, ha detto alle due reporter in incognito che si fingevano elettrici scontente: "Non voglio che vi fidiate di Cameron". Oggi non ha potuto che ammettere "imbarazzo" per le sue dichiarazioni.

Un altro sottosegretario, Norman Baker (Trasporti), ha paragonato i conservatori della coalizione al regime dell'apartheid in Sudafrica, affermando che il suo lavoro è quello di combattere il sistema "dall'interno". Le ultime rivelazioni, strappate con metodi che la stessa stampa britannica giudica discutibili, mettono tuttavia nuovamente alla prova la tenuta dell'alleanza tra Cameron e il capo dei Lib Dem Nick Clegg. Due giorni fa era emerso dalle conversazioni strappate a Cable, che il ministro aveva detto di aver "dichiarato guerra" all'impero di Rupert Murdoch per l'acquisizione di BSkyB. Dopo una tempestosa riunione a Downing Street Cable era uscito 'dimezzato' e le competenze sulle telecomunicazioni erano state affidate al Tory Jeremy Hunt.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here