Gelmini: “Salendo sui tetti Bersani rischia di legittimare gli eccessi”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Gelmini: “Salendo sui tetti Bersani rischia di legittimare gli eccessi”

26 Novembre 2010

"Ma io dico e mi chiedo: come fa un uomo di più di 50 anni, segretario di un grande partito, a non capire che così rischia di legittimare gli eccessi? Sono davvero preoccupata, non vorrei che tutto degenerasse, che qualche giovane finisse con il farsi male". È quanto si chiede il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, in un’intervista alla ‘Stampa’, a proposito del gesto di protesta del segretario del Pd, Pierluigi Bersani, che è salito su un tetto assieme a dei ricercatori che protestano contro la riforma degli atenei.

"È giusto che l’opposizione critichi, chieda cambiamenti – sottolinea il ministro – abbia un punto di vista diverso. Ma come si fa a far credere ai giovani che stiamo negando loro il futuro? Si rende conto? Chi dice cose del genere si assume una grave responsabilità".

"Salire sui tetti è diventato di gran moda – spiega ancora il titolare del dicastero di viale Trastevere, stavolta in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ – e visto che il clima è già abbastanza teso faccio un appello al senso di responsabilità di tutti. Manifestare il dissenso è una cosa, ma se anche i politici si mettono a cavalcare demagogicamente la protesta, c’è davvero il rischio che la situazione peggiori e succeda qualche fatto grave".