Georgia. Lavrov: “Feeling con gli Usa rafforza le ambizioni di Saakashvili”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Georgia. Lavrov: “Feeling con gli Usa rafforza le ambizioni di Saakashvili”

05 Settembre 2008

Resta alta la tensione Russia-Georgia.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, in un’intervista alla CNN, ha dichiarato che il feeling tra Georgia e Stati Uniti rafforza il regime del presidente georgiano Saakashvili e le sue pericolose ambizioni.

"Le nuove promesse a Tbilisi per un suo rapido ingresso nella Nato – ha spiegato Lavrov – rinforzano il regime di Saakashvili. Si tratta di un pericoloso feeling che incoraggia le sue pericolose ambizioni".

In merito invece alle dichiarazioni di qualche giorno fa del vicepresidente americano Dick Cheney ("Russia inaffidabile come partner internazionale"), Lavrov ha detto "siamo pronti a lavorare con gli Stati Uniti su questioni strategiche quali la non proliferazione, la lotta al terrorismo e l’uso pacifico dell’energia nucleare".