Home News Giordano torna a “Studio Aperto”, Mulè verso la guida di “Panorama”

Giordano torna a “Studio Aperto”, Mulè verso la guida di “Panorama”

0
17

Mario Giordano si appresterebbe a tornare alla direzione di "Studio Aperto". Giordano, che dal prossimo 24 agosto assumerà l'incarico di direttore nuove iniziative News Mediaset per lasciare la guida del "Giornale" a Vittorio Feltri, manterrà i due incarichi.

L'attuale direttore di "Studio Aperto", Giorgio Mulè, sarebbe destinato alla guida di "Panorama", la cui direzione è stata lasciata da Maurizio Belpietro per assumere il timone di "Libero". Per Giordano si profila quindi un ritorno a "Studio Aperto", il Tg di Italia Uno che aveva diretto con successo fino al settembre 2007.

Nel comunicato con il quale era stato annunciato il 30 luglio scorso il passaggio di Giordano a Mediaset, il gruppo televisivo aveva salutato il rientro del giornalista sottolineando che è "uno dei più giovani e brillanti direttori nel panorama editoriale italiano". "Nei sette anni passati alla guida del telegiornale di Italia1 'Studio Aperto' - sottolineava Mediaset - Mario Giordano ha dimostrato la capacità di sperimentare con successo nuovi linguaggi nelle news televisive. E l'ultimo incarico alla guida di un grande quotidiano nazionale ha ulteriormente allargato e rafforzato la sua esperienza professionale. A Giordano - concludeva la nota - i migliori auguri di buon lavoro e un caloroso bentornato".

Adesso, si profila il ritorno alla direzione di "Studio Aperto", che dovrebbe essere reso noto in giornata con il contestuale annuncio, da parte di Mondadori, della nomina di Giorgio Mulè a "Panorama".

A far precipitare gli avvenimenti, è stata la decisione di Maurizio Belpietro di lasciare la guida di "Panorama" per assumere la direzione di "Libero", il giornale fondato da Vittorio Feltri e di proprietà della famiglia Angelucci.

L'uscita di scena di Belpietro, che si insedierà a viale Majno la prossima settimana, ha spinto anche il suo vice a "Panorama", Mario Sechi, a rassegnare oggi le dimissioni dal settimanale, dove tornerà Mulè, che era già stato vicedirettore ai tempi della direzione di Carlo Rossella.

In questa sorta di gioco dell'oca televisivo-editoriale, non è affatto escluso che altri arrivi e partenze seguiranno, soprattutto tra gli organici di "Libero" e quelli del "Giornale", dove uno dei suoi collaboratori di punta, Filippo Facci, ha già annunciato di voler lasciare il quotidiano di via Negri per seguire Belpietro.

Non è escluso, che anche Gianluigi Nuzzi, inviato di punta di "Panorama" e autore del best seller "Vaticano S.P.A", lasci Segrate per seguire Belpietro a "Libero", decisione che potrebbe avvenire in giornata. Intanto Gianluigi Paragone, nominato ieri vicedirettore di Rai Uno, lascerà "Libero" ma la sua firma resterà in qualità di collaboratore.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here